poza-unirii

Piaţa Unirii (Piazza dell’unione) di Oradea
In seguito alla renascita della città del periodo pre- modern e moderno nel corso del XVIII –esimo secolo, il centro politico – amministrativo è spostato dall’intorno della Cittadina Oradea verso ovesto, sulla corrente ubicazione di (Piazza dell’unione)  Piaţa Unirii, all’estremità ovest del quartiere medievale nominata La Fiera/ Il Forum di Sabato ( Il Forum Sabbatho ). Ci sono emerse una serie di stabilimenti, sedi per istituzioni  e centri parrocchiali ecclesiali, che hanno fatto il nucleo più importante della Città Nuova a prendere forma sulla riva sinistra del Crişului Repede.

Nella piazza centrale del quartiere chiamato Città Nuova sono state costruite la prima chiesa episcopale romano – cattolica tra 1720-1741 , la Chiesa ortodossa Adormirea Maicii Domnului nel 1794 e la chiesa greco-cattolica tra 1800-1810 .

Il fondo costruita della zona di (Piazza dell’unione)  Piaţa Unirii è un prezioso e piuttosto eterogeneo sia in termini di stili architettonici rappresentati qui ( barocco , classico , eclettico , storico , secessione , modernista ) che  su configurazioni spaziali adottati, e gli accenti e degli regimi di altezza.

Il fronte Occidentale è dominata da due edifici rappresentativi: IL Municipio costruito in stile neo-rinascimentale, nel 1901-1904 dopo il progetto dall’architetto Kalman Rimanóczy e il Palazzo Vescovile Greco-Cattolico, costruito tra il 1903-1905 su progetto dello stesso architetto. La casa Kovács, si trova all’angolo del sud – est tra la via Pavel  e Piazza dell’unione (Piaţa Unirii) è il più notevole edificio civile costruita nel XIX-esimo secolo, in stile neoclassico.

Nell’angolo nord-estico di Piazza dell’unione (Piaţa Unirii) è marchiato dal Palazzo  Vulturul Negru, il monumento più emblematico della secessione di Oradea, un insieme complesso con una configurazione spaziale c e facciate concepite in stile lechnerian, il lavoro di architetti Komor Marcell e Jakab Dezso (1907-1908) .

Il fronte stradale comprende nella parte meridionale due edifici con caratteristiche diverse: una casa modernista con due piani dal numero 8, costruita nel 1930 sul sito di un edificio eclettica con elementi neo-rinascimentali, progettata dall’architetto Rimanóczy Kálmán e l’edificio P+3 dal numero 6, il Palazzo Moskovits, che occupa due appezzamenti unificati ed è uno dei più importanti monumenti architettonici nel centro della città, l’opera degli architetti László e József Vago, rappresentante della versione austriaca dell’ secessione.desen-panorameunirii

despartitorpoza-fedinand

Piazza Ferdinand di Oradea

Piazza Ferdinand è configurata in numerosi monumenti culturali e d’arte con molti stili architettonici ( classico , neoclassico , eclettico , secessione) .

L’edificio architettonico che domina la Piazza Ferdinand  tra lo suo stile eclettico è il Teatro Statale ” Regina Maria “, costruita nel 1900. La facciata è decorata con elementi neoclassici , neo- rinascimentali, e all’interno predomina lo stile neo-barocco e della secessione . Dopo il completamento dei lavori al Teatro di Stato nel 1900 ha iniziato la costruzione dell’edificio del Bazar, che ha la facciata principale sulla via della Repubblica (Via Republicii). Un edificio imponente , dominata da simmetria e da un imponente frontespizio costruito in stile eclettico .

Il fronte Occidentale è dominata da tre edifici : l’albergo Astoria si trova all’incrocio di Piazza Ferdinand con Via del Teatro è inoltre realizzato in stile eclettico .

Vicino all’albergo Astoria si trova l’ Hotel Transilvania , costruito tra il 1903-1904 in stile eclettico con forti impressioni date dallo stile secessione . Ulteriormente è la Casa di risparmi del Contea anche questa essendo costruita in stile eclettico . Sul lato opposto , il fronte sud – orientale della piazza è il Palazzo Levay , sulle rive del Crişul Repede . Costruito tra il 1892 – 1894 in stile classico con elementi costruttivi di precoce eclettismo . L’ultimo monumento architettonico della Piazza Ferdinand (Piaƫa Ferdinand) è Casa Poynar. L’edificio ha molte elementi specifici  dello stile secessione , come sbalzi e timpani curvi , decorazioni vegetali e zoomorfe , bottoni decorativi.

desen-panorame-ferdinand