Biserica Sf. Ladislau
La Chiesa Romano-Catolica
  • Architettura - Stil baroc
  • Periodo - 1720-1733
  • Architetto - Franciscus Suszter

Situato nella Piața Unirii(Piazza dell’Unità), sulla riva sinistra del fiume che attraversa la città d’Oradea, l’edificio ecclesiastico è considerato una delle più importanti costruzioni nello stile barocco tardi provinciale della città. La sua costruzione ha iniziato nel 1720, sotto l’episcopato del prelato Csáky Imre, e in conformità con l’iscrizione che si trova sopra l’entrata fosse stata finita nel 1733. Infatti, la sua costruzione si sviluppa in più tappe e in un tempo più esteso. Ad esempio, esistono dati concreti che attestano che la sagrestia e le sue due stanze sono stati costruitte solo nel 1739, e la torre, appartenente allo stile barocco, si materializza soltanto tra il 1790 e il 1800.

Dei costruttori di quest’edificio di culto in stile barocco provinciale, semplice, ma elegante, non ci sono stati raccolti molti dati. Le informazioni di quest’architetto mancano totalmente e dai costruttori si sa solo del maestro Fránciscus Suszter. Degno di essere ricordato è il fatto che fino il 1780, quando è stata la santificazione della basilica romano-catolica, la chiesa San Ladislau ha funzionato come cattedrale romano-catolica, facendo temporaneamente il passaggio dalla vecchia cattedrale e quella attuale del Complesso Barocco.
Dedicata al santo taumaturgo e fondatore della costruzione, la chiesa si sviluppa nel suo interno, specialmente nella zona del soffitto, punteggiando i momenti più importanti della vita di questo santo, la leggenda della fondazione, la leggenda della morte e del funerale nella città d’Oradea che dal 1730 fino ad oggi è funzionante nella stessa forma e sullo stesso sfondo.

desen-bis-sf-ladislau