harta-poza-micaOradea, Una breve descrizione

Oradea, il capoluogo della contea di Bihor è uno dei più importanti centri economici, sociali e culturali dal nord-ovest della Romania, mantenendo queste caratteristiche nel corso della storia.  La città si trova tra le colline che dividono e uniscono la pianura Crisana con le terminazioni dei Montagne Apuseni.

Situata sulle rive del Crisul Repede fiume che la divide in due parti quasi uguali, la città è la porta verso il mondo dell’Europa centrale e occidentale.
Secondo i punti cardinali principali, la città si trova a nord-ovest della Romania, all’intersezione del parallelo di 47°03’ latitudine nord e del meridiano di 21°55’ longitudine est.
Situato a circa 10 km da Bors, il più grande punto di frontiera sul confine occidentale, Oradea si classifica sul decimo posto come dimensione tra le città romene e ha superficie di 11.556 ettari.

 

relief-poza-micaTerritorio

La città si trova a un’altitudine di 126 m sopra il livello del mare nella valle del fiume Crisul Repede all’apertura verso la pianura, nella zona di contatto tra la Montagne Apuseni e la pianura estesa Banato-Crisana.  È una zona di transizione dalle colline (le Colline dell’Ovest, le Colline di Oradea e le Colline Gepişului) alla pianura pannonica.

 

clima-poza-micaClima

Il clima della città è determinato dalla persistenza dei venti dell’ovest. Quindi, abbiamo un clima temperato continentale con influenze oceaniche.  La temperatura media annuale è di 10,4° C. Nel luglio la media è di circa 21° C, mentre nel gennaio c’è una media di -1.4° C. Le precipitazioni sono abbastanza ricche, registrando una media annuale di circa 585,4 millimetri e sono variamente distribuite durante tutto l’anno senza una definizione categorica di aree massime o minime delle precipitazioni.

Idrografia

Il territorio della città è incluso nel bacino idrografico del fiume Crisul Repede con una fitta rete di fiumi e torrenti, affluenti concentrandosi nel suo areale idrografico.
Il fiume attraversa la città proprio presso il centro, creando un prato nel centro storico, un punto di attrazione dell’intera area. Oradea è attraversata dal fiume termale Peza ed anche  Parigi, Sălbatic, Adona, tutti affluenti del Crisul Repede.

Vegetazione

La vegetazione appartiene alla zona forestale di latifoglie, dominata da quercia (Quercus robur) e il faggio (Fagus sylvatica), ma nella zona di vegetazione alluvionale del fiume Crisul Repede troviamo una vegetazione specifica idro e igrofila, come, ad esempio, il salice (Salix alba), vimine (Salix L.), pioppo (Populus nigra, Populus alba, Populus tremula) e ontano (Alnus glutinosa). La vegetazione erbacea è dominante graminacea.
Gli alberi da frutto si trovano sia nel cuore della città, che nella zona limitrofa. Oradea ha una ricca tradizione nell’orticoltura e la viticoltura grazie alla presenza di piante con esposizione solare al sud e l’ovest.

fauna-poza-micaFauna

La fauna è specifica inoltre alla compenetrazione tra la pianura e le colline. Così, anche nell’area del municipio di Oradea, in settori come la pepiniera dendrologica no° 2, la foresta Podgoria, il prato del fiume Cris, la Stazione di stagno, possono essere ammirate specie di roditori, come la lepre (Lepus europaeus), uccelli come la pernice (Perdix perdix), il fagiano (Phasianus colchicus), il gabbiano (Larus argentatus), cigni (Cygnus Cygnus), garzette (Egretta garzetta), cormorani (Phalacrocorax carbo), gru (Grus grus), cicogne (Ciconia sarmatyca), germani reali (Anatinae) o rapaci come il falco (Falco vespertinus e Falco cuculo), gufi (Buho Buho).
La fauna ittica presente nel fiume Crisul Repede è dominata da: il leucisco (Leuciscus Leuciscus), il naso (Chondrostoma nasus), carassio (Carassius Carassius), il Rhodeus sericeus amarus, la scardola (Scardinius erythrophthalmus) e il luccio (Esox lucius).

populatie-.poza-micaPopolazione

Oradea oggi è la “casa” di una popolazione eterogenea in termini di etnia e religione.  Questa eterogeneità è una grande vittoria storica, ma anche la prova di una convivenza pacifica e creativa tra i due gruppi etnici di maggioranza: i romeni e gli ungheresi.
Secondo le statistiche risultati dal censimento del 2011, nella città sulle rive del Crişul Repede vivono 183.123 abitanti.
Dal punto di vista etnico si registra la seguente realtà: romeni 133.199 (70,4%), ungheresi 46.444 (27,5%), 773 rom (1,2%), tedeschi 188 (0,3%), slovacchi 477 (0,2%), mentre il resto è occupato da altri gruppi etnici abitanti (ebrei, ucraini, bulgari, russi, serbi, cechi, turchi, macedo-romeni, cinesi).
Dal punto di vista della confessione, di adesione alla fede, le statistiche dimostrano le seguenti cifre e percentuali: ortodossi 109.585 (59.84 %), 17.181 cattolici (9,38%), greco-cattolici 6178 (3,37%), riformati 26.124 (14,26%), battisti 6813 (3,72%), pentecostali 9229 (5,03%), avventisti del settimo giorno 566 (0,3%), cristiani dopo il Vangelo 199 (0,09 %), evangelici 115 (0,05%), musulmani 132 (0, 06%), mosaici 174 (0,08%), altre religioni 987 (1,94%).